Recensioni su WTF: Resurrected… sbagliate.

Il nostro amico Dave ci ha fatto notare due recensioni di Waking The Fallen: Resurrected. La prima di Rock hard italia secondo cui il primo cd è stato ristampato e rimasterizzato. Amici.. NO. Il cd è il solito uscito 10 anni.
Non c’è proprio la nuova veste dei pezzi. Quelli aggiunti sono demo DELL’EPOCA e live del 2003. Quindi con la frase “voglia di dare una nuova veste ai vecchi pezzi? magari suonandoli in uno stile pià vicino al loro heavy classico attuale?” di che diamine stiamo parlando? Di farfalle.
Esilarante il “gli effetti della rimasterizzazione sui dodici brani originali sono praticamente impercettibile, a meno di non disporre di sensibilissimi impianti audio che evidenzino le differenze”. No. Manco con tutti gli apparecchi Amplifon sentirete delle differenze: le canzoni son le stesse. Il cd non cambia!

“L’unico brano realmente nuovo è Waking the fallen: Resurrected un mid-tempo cupo e disturbante con una coda insospettabilmente aperta e melodiosa, con suoni più bombastici e uno stile paragonabile a quello degli ultimi album della band americana” -> di nuovo. Cosa non è chiaro al mondo? E’ la PRIMA versione della canzone che poi è stata presa e cambiata. Non è qualcosa che la band ha preso, scritto ed inciso ORA.

Passiamo a Metal Hammer Italia.
Nuovamente: NON E’ UN REMASTERED quindi la frase “sul primo cd non si discute, oltre che per la qualità già eccelsa dell’originale, le rimasterizzazioni sono sempre oggetto di dibattito da parte dei fans (DIBATTITO SU COSA? NON ESISTONO DUE VERSIONI LOL), c’è chi ama la prima versione e chi apprezza la rielaborazione. La band ha difatti curato personalmente il processo, stando attenta al contenuto. (si, quando vi chiederete voi visto che erano IN TOUR? Avranno sicuramente controllato lo stato dei lavori e deciso i contenuti, ma tempo di registrare non ce n’era quindi va da se…)

UItima cosa amici: “La riedizione ha in allegato anche un dvd con un documentario e dei video mai pubblicati” ….si, eccetto il video di Unholy Confessions già rilasciato nel 2011 con il titolo “Unholy Confessions in Memoriam”.

E PS: si chiama Waking the fallen: Resurrected la canzone, non Resurrection.

Adesso scherzi a parte e con tutto il rispetto per le riviste sopra citate, ci tenevamo a correggere questi errori almeno con voi fan che magari leggete e rimanete confusi nel leggere.

10659435_4842031585529_1349444387036067091_n

giada

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...