Matt intervistato da LA Times per HTTK Deathbat

Fioccano le interviste e le recensioni su Hail to the King: Deathbat.
In particolare vi riportiamo l’intervista dell’L.A. Times a Matt in vista dell’uscita del videogame della band. Ecco come hanno intitolato poi l’articolo: “Gli Avenged Sevenfold portano in vita il Deathbat in un videogame”.

Matt si mette anche a confronto con altre band spiegando perchè gli altri non potrebbero essere in grado di portare avanti un progetto così ambizioso come il loro:

“A band like Mumford & Sons or Imagine Dragons or Coldplay — there’s no game to be made there,” Shadows says. “They’d have to come up with something completely fresh. When you look at us, or Iron Maiden, someone with a logo and a strong personality in terms of what we do image-wise onstage, we felt that the game had already written itself, at least visually.”

“Una band come i Mumford & Sons, o gli Imagine Dragons o i Coldplay, non ci sono giochi da poter fare li” dice Matt. “Dovrebbero uscirsene con qualcosa di completamente nuovo. Quando guardi noi o gli Iron Maiden, qualcuno con un logo e una forte personalità (inteso come l’immagine di noi che diamo sul palco/come ci poniamo sul palco), ci sentivamo come se il gioco si fosse già scritto da solo, almeno in termini di immagine”.

Trovate il resto dell’intervista e la relativa traduzione sul forum.

giada

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...