Nome: Brooks Wackerman
Nato il: 15 Febbraio 1977
Città Natale: Long Beach, California
Ruolo nel gruppo: Batterista dal 2015

Brooks Wackerman, nasce il 15 febbraio 1977 da Barbara e Chuck e cresce nel sud della California, a Long Beach.
La sua è una famiglia di polistrumentisti, Brooks infatti suona anche la chitarra e canta. La passione per la batteria e la musica la eredita dal padre che insegna a 3 dei suoi 4 figli a suonarla. Il padre lo indirizza nel 1991 verso band come i Bad 4 Good, Infectious Grooves e Suicidal Tendencies.
Nel 2000 suona in “Look What I Almost Stepped in” dei The Vandals in sostituzione di Josh Freese che all’epoca era occupato con gli A Perfect Circle e i Devo.
Nel 2001 entra nei Bad Religion a sostituire Bobby Schayer e registra con loro The Process of Belief, The Empire Strikes First, New Maps of Hell, The Dissent of Man, True North e Christmas Songs.
Ha anche partecipato inoltre all’album “Untitled” dei Korn con Terry Bozzio e Joey Jordison.
Ha fatto anche parte dei Tenacious D per il tour del 2006-2007 e negli stessi anni ha avuto modo di collaborare anche con Avril Lavigne.
Nel 2013 ha sostituito Travis Barker nel tour australiano dei Blink 182 (Travis non ha partecipato perchè ancora sotto stress per l’incidente aereo). E dopo tale collaborazione ha registrato insieme a Tom DeLonge il disco di quest’ultimo “To the Stars”.

Il 27 ottobre, prima di essere annunciato come nuovo batterista della band, ha condiviso un comunicato in cui lascia ufficialmente i Bad Religion. Gli Avenged Sevenfold sembrano quindi, al momento, il suo unico gruppo ufficiale.

È sposato da oltre 10 anni con Kelly Sennott ed i due hanno due gemellini, Cash e Miles.



Questo il riassunto della sua prima intervista con la band, tenutasi per “Talk is Jericho” il 4 novembre 2015:

Brooks Wackerman è una conoscenza di vecchia data della band.
I ragazzi e Brooks quindi si conoscono da anni, hanno diviso il palco anni e anni fa ai tempi del Warped Tour e già ad inizio 2010 avevano posato gli occhi su di lui che però era impegnato con i Bad Religion.
Matt dice chiaramente che il nome di Brooks era nel mix dei possibili batteristi da interpellare dopo la morte di Jimmy ma che, tutt’ora, credono che scegliere Mike sia stata la scelta più corretta. È stato perfetto e ha spaccato in quel disco. Ma già all’epoca il tour manager della band (che aveva fatto lo stesso lavoro proprio con i Bad Religion) aveva suggerito il nome di Wackerman.
Matt afferma anche che, probabilmente, nel 2010 sarebbe stata vista come una scelta sbagliata considerato che sarebbe stato considerato un batterista punk e quindi non adatto a loro.

Brooks parla un sacco delle sue esperienze musicali, e ne nomina veramente un sacco. Dice che va molto fiero di tutto il lavoro che ha fatto fino ad ora e che non vede l’ora di mettersi alla prova e fare cose diverse con gli A7X. Prima di buttarsi nel punk-rock suonava metal, quindi non è nuovo al genere.

Essenzialmente quello che Matt tende a ripetere fino allo sfinimento durante l’intervista è che, in Brooks, hanno ritrovato elementi in comune. Ad esempio sono cresciuti nello stesso periodo (Brooks è più grande di 4 anni), hanno le stesse influenze musicali e quindi lo stesso “punk vibe del sud California in cui siamo cresciuti”, lo stesso stile di vita. “Abbiamo bisogno di qualcuno che immediatamente si sieda con noi e dica ah si, anche io ho quell’influenza (musicamente parlando)”.

Un altro punto a favore per Brooks è che conoscesse Jimmy, che i due si rispettassero a vicenda come batteristi e che i rispettivi modi di suonare piacessero ad entrambi. Insomma, Matt pensa che Jimmy sarebbe molto contento della scelta che hanno fatto prendendo lui.
Parlando di influenze che lo hanno ispirato negli anni, Brooks spiega che a lui piacciono i batteristi che sanno comporre e suonare anche altri strumenti. Riconosce il lavoro di un batterista che sa fare anche queste cose e apprezzava Jimmy perché rientrava fra questi. Anche lui suona la chitarra e quindi si sente più “vicino” a questo genere di musicisti. Riporta l’esempio di Dave Grohl che adora dai tempi dei Nirvana e calza perfettamente come esempio.
In aggiunta ci confermano che Brooks e Jimmy hanno le stesse influenze: Pantera, Metallica, Slayer, Lombardo etc.

Nella fase compositiva Brooks avrà libertà di fare e provare tutto quello vuole, entrambe le parti vogliono che il batterista sia fiero delle parti che comporrà e suonerà. Pare che stia già imparando le parti delle vecchie canzoni e che trovi tutto City Of Evil – specialmente Beast and the Harlot- veramente complicato perché pieno di particolari. E con questo spiega nuovamente quanto apprezzi la creatività di Jimmy e la musica che ha composto. Non a caso la sua canzone preferita dei Sevenfold è A Little Piece Of Heaven che è anche la prima che ha provato insieme alla band.

Ci spiegano anche come la band ha contattato Brooks: è iniziato tutto con una cena che ha proposto Zacky. L’idea sembra essere partita proprio da lui e Matt e poi è stata discussa col resto della band.
“Stavo cercando qualche nuova opportunità e mi sono sentito onorato quando loro hanno espresso il loro interesse per me, per rendermi parte di questa macchina”, dice Brooks a riguardo.

“Gli A7X sono una band che ho sempre rispettato e mi piace che la loro musica sia eclettica. Li ho visti live per la prima volta nel 2004 al Warped tour e mi hanno colpito perché sono una band che non risulta mai ripetitiva e anzi, sono stati una delle poche band a presentarsi con canzoni lunghe anche 7 minuti”

Fra le varie curiosità dette da Brooks c’è che apprezzava molto Arin e trova che il lavoro che ha fatto in questi tre anni sia stato fantastico, che ha già ampliato il suo set rispetto a quello che aveva con i Bad Religion e che sta sperimentando per capire come sistemarselo per bene.

Jericho chiede a Brooks se ha idea di cosa lo aspetta in tour con i Sevenfold (visto che si parla di quanto fosse difficile per Arin gestire l’impegno) e lui rassicura tutti affermando che è già abituato a grandi palcoscenici e anche a suonare con i fuochi pirotecnici alle sue spalle. “Nulla di nuovo” per uno con la sua esperienza, insomma.

La sua discografia prima di entrare negli A7X:
Bad4Good – Refugee (1992)
Infectious Grooves – Groove Family Cyco (1994)
Glenn Tipton – Baptizm of Fire (1997)
Mass Mental – How To Write Love Songs (1998)
Suicidal Tendencies – Freedumb (1999)
Infectious Grooves – Mas Borracho (2000)
Suicidal Tendencies – Free Your Soul and Save My Mind (2000)
The Vandals – Look What I Almost Stepped In (2000)
Bad Religion – The Process of Belief (2002)
Avril Lavigne – Under My Skin (2004)
Bad Religion – The Empire Strikes First (2004)
Korn – Untitled (2007)
Bad Religion – New Maps of Hell (2007)
Kidneys – Talkie Walkie (2007)
Bad Religion – The Dissent of Man (2010)
Fear and the Nervous System – Fear and the Nervous System (2011)
Kidneys – Sophomore (2012)
Tenacious D – Jazz (2012)
Bad Religion – True North (2013)
Bad Religion – Christmas Songs (2013)
Farmikos – Farmikos (2014)
Tom DeLonge – To the Stars… Demos, Odds and Ends (2015)
Big Talk – Straight In No Kissin’ (2015)