Nome: Matthew Charles Sanders
Soprannome: M Shadows
Nato il: 31 Luglio 1981
Citta’ Natale: Huntington Beach, California
Ruolo nel gruppo: cantante e autore
Strumenti: piano, chitarra, basso

Matthew Charles Sanders nasce ad Huntington Beach da Gary e Kim Sanders. Ha una sorella minore Amy, giocatrice professionista di basket, passione in comune col fratello.
Ragazzino tutt’altro che tranquillo, viene espulso da due scuole per problemi a gestire la rabbia, piccolo difetto che continua ad avere anche se, ormai adulto, sa controllare.
Inizia la sua carriera musicale nel gruppo punk Successful Failure insieme all’amico Jimmy, Matt in questa band oltre alla veste di cantante suona anche il basso.
A quel periodo risale la canzone “Streets” scritta da lui e successivamente incisa con gli Avenged Sevenfold.
Nel 1999 abbandona i Successful e fonda gli Avenged Sevenfold con i suoi compagni di scuola The Reverend e Zacky V. Nei primi anni di formazione continua a suonare il basso, abbandonandolo poi per dedicarsi solo allo scream.
Nel 2004, a causa di un problema alla gola (alcuni sostengono un grumo di sangue altri la rottura di una vena) M. Shadows subì un’operazione. Dopo l’operazione ha però deciso di abbandonare lo scream, che ormai non rappresentava più la band.

È lui l’autore della maggior parte dei testi insieme al batterista The Rev.
Alle superiori era un ottimo giocatore di basket, è alto 1,84 cm e ha gli occhi verde chiaro.
Ha un sacco di tatuaggi tra cui la morte a cavallo e un cuore avvolto dalle fiamme sulle braccia, il teschio alato simbolo della band sulla pancia e il simbolo dell’acqua sulla gamba, nonché primo tatuaggio fatto a 16 anni.
Ha due piercing ai lobi delle orecchie, due flash, e ha portato per alcuni anni un piercing al labbro ed uno al capezzolo.
Sembra il più mite e il più professionale della band ma, in passato, a causa dei suoi problemi di rabbia è stato spesso coinvolto in molte risse che gli hanno procurato una cicatrice sul petto (è stato colpito da una bottiglia di vetro rotta) e non sopporta quando gli viene dato del “venduto”.

È uno dei più disponibili della band e, nonostante non partecipi quasi mai ai meet and greet, alla fine di ogni concerto si ferma sempre con i fan per passare un po’ di tempo con loro firmando autografi. Odia leggere sui giornali cose non vere sul suo conto perché, in realtà, è meno cattivo di quel che si dice in giro.
Fra le sue influenze musicali ci sono Metallica, Guns’N’Roses, Mr Bungle, Megadeath, Pantera, Slayer e Queen.

Dopo più di 15 anni di fidanzamento, nell’ottobre del 2009 è finalmente convolato a nozze con Valary Di Benedetto, a cui dedicò Warmness On the Soul e che ha aiutato concretamente la band al loro esordio producendoli e facendogli da tour manager.
Matt e Val, nell’estate 2012 sono diventati genitori del loro primo figlio, River.
A gennaio del 2014 Matt ha annunciato pubblicamente al “That Metal Show” che sua moglie era nuovamente in dolce attesa del loro secondogenito, un altro maschio, nato a fine agosto, Cash.
Insieme a Val ed al cognato Chris, ha avuto un cane (simile ad un labrador) di nome Bella (la si vede anche in All Excess).

In questi anni ha fatto un sacco di apparizioni negli album di artisti amici, dai Bleeding Through ai Death By Stereo, dai Good Charlotte ai Cowboy Troy fino alle ultime collaborazioni con Slash, Hell or Highwater e Mest. Ha anche prodotto l’intero cd ‘Requiem’ della band The Confession. Nel 2013 ha inciso insieme all’amico e frontman dei Disturbed e Device, David Draiman, la canzone Haze.

Qualche curiosità su Matt:
– È allergico all’erba
– È un appassionato di videogame, si porta anche in tour la sua x-box
– Un tempo aveva due piercing: al capezzolo e al labbro inferiore
– Sta con sua moglie Val da quando aveva soli 14 anni
– Non voleva tatuaggi sulle mani ma pur di portare Jimmy sempre con sé, gli ha dedicato la sua mano destra
– È un grande fan di Game Of Thrones