A luglio 2013 avevamo chiesto ai nostri utenti di scrivere sulla nostra pagina le domande che avrebbero voluto fare, prima o poi, alla band. Nelle oltre 200 domande pervenute abbiamo dovuto cercare le migliori, le più interessanti, quelle che eravamo certi non avremmo trovato poco dopo già “esposte” nelle interviste ufficiali.
È stata dura ma abbiamo deciso di attenerci a domande più orientate sul mondo dei fans piuttosto che sul cd in se. Zacky e Brian hanno video-risposto alle nostre domande.



Prima domanda:
Molti fans italiani vi hanno seguito per tutta l’Europa. Avete qualche ricordo di loro?

ZV: Si, mi ricordo che i fans italiani ci hanno seguiti in tantissimi paesi europei, e in effetti già questa cosa è abbastanza folle. Viaggiare così tanto… Anche vederli nascosti in un angolino nei ristoranti mentre cerchiamo di mangiare in effetti lo è…
SG: MMMM.
ZV: ma è tutto okay perché vi vogliamo bene.



Seconda domanda:
Qual è il migliore/più pazzo tatuaggio o regalo che avete ricevuto da un fans?

SG: in realtà in miglior tatuaggio l’ho visto recentemente. Eravamo in Svezia e c’era un ragazzo che aveva tutto il braccio e la gamba tatuate con le nostre copertine e i nostri disegni in nero e grigio. Era fico perché di solito questi lavori sono epici a colori. Abbiamo anche fatto un video e a breve lo caricheremo. È stato davvero notevole!!



Terza domanda:
St James sarà l’unico tributo a Jimmy?

ZV: No, non sarà l unico. È una canzone che Syn ha scritto di getto perche Jimmy era proprio così. Ogni cosa che facciamo è un tributo a Jimmy. È una leggenda e dobbiamo costruire la sua memoria. Ogni volta che sul palco suoniamo una canzone è un tributo a Jimmy. Aiutava in tutto ciò che è “Avenged Sevenfold”. Potrebbe sembrare un tributo per via del titolo ma già il fatto che abbiamo studiato un nuovo sound e la batteria è epica (bombastica dice per la precisione) l’abbiamo fatto perche sappiamo che ci avrebbe sorriso. Perché era il boss di tutto ciò. In futuro gli faremo onore perché è il nostro migliore amico. È qua con noi. Non fisicamente ma nello spirito. In tutto ciò che facciamo.



Quarta domanda:
Chi è il Re a cui vi riferite in Hail To The King?

ZV: Il Re che nominiamo in Hail to the King, è ovviamente, il Re.
SG: *annuice*



Quinta domanda:
Siete “insieme” da 14 anni adesso. Qual è il vostro segreto?

ZV: Siamo stati assieme 14 anni e il segreto è essere migliori amici prima di essere una band. ‘Bros before hoes’ (cioè prima gli amici maschi poi le ragazze, è un gioco di parole che non saprei come tradurre se non il concetto maschile di amicizia che viene prima delle ragazze…). Davvero siamo migliori amici, conosciamo il carattere degli altri, l’attitudine e la personalità….e ci diverte stare assieme….ridiamo, abbiamo riso per gli ultimi 25 minuti.
SG: pazzia che siamo in grado di rispondere alle domande ora!!!
ZV: Si tutto questo assieme è notevole ma siamo fortunati di poter fare tutto ciò, principalmente perchè siamo amici prima di tutto.



Sesta domanda:
Cosa dovremmo aspettarci dal nuovo album?

ZV: i nostri fans si devono aspettare la nuova evoluzione del nostro sound. Siamo tornati un po’ indietro.
SG: Si è l’album più intenso che i nostri fans potranno mai sentire, si basa su una canzone con un riff preciso, ci sono canzoni eclettiche con stili diversi che progressivamente concorrono al nostro stile. Volevamo fare un ‘pugno in faccia’ per l’ascoltatore, dall’inizio fino alla fine..



Settima domanda:
Quale consiglio dareste a chi vorrebbe raggiungere i vostri livelli nel suonare chitarra/basso/batteria?

SG: Per suonare la chitarra come noi dovete prendere una chitarra, qualche lezione, aprirvi una lattina di birra (se avete l’età per farlo) e suonare con i vostri amici. Se vi piace migliorerete se non migliorerete.. beh andate a lavorare in un cazzo di ufficio, non lo so. L’importante però è divertirsi! non smettete mai di divertirvi!!



Ottava domanda:
Cosa rispondete ai fans che vi dicono che la vostra musica ha salvato la loro vita?

ZV: abbiamo molti fans che hanno detto che li abbiamo aiutati nei momenti duri, persino salvato la vita. Significa molto per noi, ci ispira a continuare con il nostro lavoro perchè anche noi abbiamo avuto un periodo molto molto buio. Dopo la perdita di Jimmy avevamo perso molte ambizioni della nostra vita. E grazie ai nostri fans andiamo avanti. Il fatto che siamo in grado di render loro il favore è una vera benedizione…



Last but not least, un saluto di Brian e Zacky tutto per noi italiani: