bologna
FOTOVIDEO

SCALETTA:
1. Critical acclaim
2. Afterlife
3. Beast and the Harlot
4. Scream
5. Walk
6. Bat Country
7. Almost Easy
8. Gunslinger
9. Unholy Confessions
10. Second Heartbeat

L’attesa del concerto che aspetti da tanto tempo ti lascia dentro una carica di adrenalina altissima. Non essere andata a vederli a londra aveva solo incrementato il bisogno di un loro concerto. Incontrarli prima del concerto, sfiorare i loro sorrisi, tastare la loro disponibilita’ per foto e scambi di battute e’ stato importante per capire che sono i bravi ragazzi che immagini siano e il loro comportamento eccezionale su quel difficile palco la dimostrazione della loro grandezza.
Ero dalla sera del 26 in uno stato di trance, in cui vedevo il mondo reale mischiarsi col mondo delle mie fantasie, dei miei sogni e credo ci sia stata una collisione tra il mio mondo ed il loro che mi ha travolta e dato una forza pazzesca.
I ragazzi non si sono trovati una folla pronta ad acclamarli al festival, come nel resto del mondo accade, ma per una fan che era li per loro, sono stati semplicemente bravissimi. Hanno tenuto testa alle bottigliette lanciate, agli insulti, ai cori per i maiden solo ed esclusivamente perchè sapevano che quelle 200/300 persone con la maglia col deathbat erano la’ per loro. La scaletta e’ stata troppo breve per chi passerebbe la vita a guardarli suonare, 10 canzoni pero’ in questo contesto sono state sufficienti. Poi forse per i nervi o per la loro incolumita’ se ne sono andati ma non per questo hanno snobbato i fans, anzi dopo la band si e’ resa disponibile come al solito. C’e’ chi ha detto che Zacky, Syn e Johnny non erano sincronizzati tra di loro, chi ha detto che Rev non ha dato nessuna emozione (forse solo perche’ ha ruotato pochissimo la bacchetta fra le mani? vorrei ben vedere con le bottiglie di vetro che puntano alla tua batteria) e addirittura che Matt non aveva voce.. Sinceramente lascio parlare gli stupidi che non sanno neanche di chi parlano e ci rido su.
gli avenged sevenfold hanno fatto un signor concerto anche nonostante i piccoli problemi di volume che hanno avuto anche altre band. La ciliegina sulla torta e’ stato il messaggio che Matt ha mandato su myspace. Che siano piaciuti o no ad un branco di persone ottuse e bloccate in schemi vecchi e ammuffiti, io sono piu’ che orgogliosa della loro performance e sono orgogliosa delle grandi persone che si sono dimostrate. Grazie ragazzi per i due giorni piu’ belli che potessi avere.
Giada

La mia ambizione era andare a quel concerto…un concerto che aspettavo da tempo.. andare a vedere loro era come andare a vedere la mia vita in qualche modo perche’ormai ritenevo che loro sono una parte [direi una delle migliori] della mia vita.
Cosi’ il giorno che comprai il biglietto…beh la sensazione che provai e’ indescrivibile..era troppo emozionante in quel momento avere QUEL biglietto in mano! Ho aspettato ansiosamente mesi…quei mesi che sembravano passare cosi’ lentamente…ma improvvisamente Giugno era alle porte. Questo giugno piovoso era per me uno dei piu’ importanti della mia esistenza in modo particolare per QUESTO motivo.
1…2…3…il tempo scorre…26 giugno: giorno prima di quello che sara’ stato uno dei piu’ belli avvenimenti fino ad oggi che mi sono accaduti. Bah diciamo forse il piu’ bello? E si! Durante il viaggio d’arrivo a Bologna, avevo in mente solo loro e a quello che sarebbe successo qualche ora dopo…
Il giorno dopo mi sveglio la mattina e avevo capito che un nuovo giorno era iniziato: era il 27 giugno 2008. Era davvero lui???? SIIIII!!
Io e mio fratello ci avviamo verso l’arena parco nord gia’ dalla calda mattina…Le ore scorrevano con una tale lentezza che non capivo piu’ niente…ne’ dov’ero e ne’ cosa io facevo li..era una sensazione letteralmente ORRIBILE che ha iniziato a svanire poco prima che le “mie vite” entrassero sul palco per spaccare, come sempre fanno, il **** a tutti i presenti…ECCOLI ECCOLI sono loro che entrano!!!! Prima Jimmy,poi Syn,e poi tutti gli altriiiiii!!!!!! Dio santo eccolo li il momento tanto atteso era giunto…Dietro di me sentivo fischi,urli,critiche,vedevo oggetti volare nell’aria tutto diretto verso di loro…La cosa che subito ho provato era come se dietro le mie spalle ci fosse l’inferno ma davanti c’era il paradiso. La situazione era inizialmente tesa. Predominavano i “MAIDEN”…non sono qui adesso a raccontare solamente il lato negativo di tutto pero’…anzi per me loro sono stati fantastici! Non trovo parole migliori per definirli…quelle esistenti sono superflue per loro. Hanno cantato benissimo e hanno fatto vedere di che pasta sono fatti!
Quando poi Matt ha annunciato “Bene questa e’ l’ultima canzone poi entrano i Maiden” sentivo il cuore spezzarsi in mille pezzi…hanno concluso con Second Heartbeat che ho cantato con tutta la voce che avevo…finita quella, sono usciti…volevo seguirli, ma ora erano fuori…se ne stavano andando…la piuma che era giunta da chissa’ dove ora se ne stava volando via di nuovo portata dal vento…lontana chissa’ quanto…chissa’, almeno per me, quando ritornera’ qui sulla terra…Al pensiero mi viene in parte da piangere perche’ avrei voluto vederli suonare un’eternita’, non mi sarei mai stancata e in parte da sorridere ripensando a quanta emozione mi hanno trasmesso. Avenged Sevenfold ora e per sempre GRAZIE!
Elisa

2 thoughts on “2. Bologna 27-06-08

  1. Certo, leggerla nel 2013 quando gli A7X sono una band ancora più affermata di com’era allora fa veramente strano…
    Ugualmente mi chiedo perché noi italiani dobbiam sempre farci riconoscere come cafoni, intolleranti e maleducati. Mon prendete la mia considerazione come una delle solite di chi si lamenta di quanto ‘siano incivili gli italiani’, so che anche in altri paesi c’è gente che non si comporta meglio, anzi…
    Però dico, ci sta che magari sei lì, aspetti la band per cui effettivamente hai pagato il biglietto, e sei carico di adrenalina più di un atleta dopato, ma è per forza necessario reagire in modo così violento? Vada per i fischi perché vabé, non si può pretendere troppo, ma lanciare bottiglie contro a chi sta suonando?
    Non so se sono io quella strana, se l’educazione è una cosa ‘fuori dal comune’ qui, ma non mi metterei mai a fischiare a qualcuno che è lì sul palco (salvo casi di schifo totale, cosa peraltro abbastanza rara) o a lanciargli addosso roba, anche se quel che sta suonando non rientra particolarmente nei miei gusti. Non mi passa nemmeno per la testa e trovo incivile chi lo fa.

I commenti sono chiusi.